TFS/TFR: L’UNSA FA RICORSO CONTRO I 27 MESI DI ATTESA PER LA BUONUSCITA

ricorso contro 27 mesi per tfs

«Lo avevamo detto e manteniamo la promessa» così esordisce Massimo Battaglia, Segretario Generale della federazione Confsal-UNSA «Parte il ricorso contro la vergognosa normativa che impedisce ai lavoratori pubblici al momento della pensione di avere la immediata disponibilità della loro c.d. buonuscita, che ad oggi viene elargita dallo Stato in due o più tranche annuali a partire addirittura dal 27° mese successivo al pensionamento»

 

«Troviamo scandaloso che oltre all’innalzamento dell’età pensionabile introdotta dalla Legge Fornero e da tutte le penalizzazioni già previste, un lavoratore pubblico debba aspettare addirittura 27 mesi per avere solo una parte della sua buonuscita» spiega Battaglia, che precisa

 

«Per tale ragione l’UNSA ha depositato un primo ricorso pilota per verificare l’efficacia dell’iniziativa sotto il profilo giuridico/giudiziario, in modo da consentire ai successivi ricorrenti di unirsi in un ricorso dagli esiti certi»

 

«Spero che i lavoratori siano attenti nel valutare il nostro operato,  riconoscendosi nel nostro modo di fare e intendere il sindacato, di chi cioè preferisce fare un ricorso pilota che apra la strada a ricorsi certi, piuttosto che farne uno di altro tipo che illude gli iscritti vecchi e nuovi»